Visita www.grumonline.it, www.modugnonline.it, oltre a www.binettonline.it, www.torittonline.it e www.bitettonline.it - Tutto su Grumo Appula, Modugno, Binetto, Toritto, Bitetto e la provincia di Bari!

lunedì 23 ottobre 2017

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 9^ GIORNATA: LAZIO-CAGLIARI 3-0

Lazio-Cagliari 3-0, doppietta Immobile, chiude Bastos

All'Olimpico i biancocelesti passano senza problemi: sono terzi (con la Juve), a meno tre dal Napoli capolista. Esordio amaro per Lopez coi sardi


Ciro Immobile, doppietta al Cagliari. Getty
Ciro Immobile, doppietta al Cagliari. Getty
Contro il Cagliari la Lazio centra il sesto successo di fila (due in Europa League) e resta agganciata al terzo posto al fianco della Juventus, portandosi a un punto dall’Inter. Ancora decisivo Immobile: la sua doppietta avvia la vittoria poi rifinita dal gol di Bastos. Sale a quota 13 gol in campionato e consolida il suo trono da capocannoniere (18 le reti stagionali, compresa quella in Nazionale contro Israele). Tanto coraggio da parte del Cagliari di Lopez, subentrato in settimana a Rastelli. La formazione sarda patisce il divario di valori senza però smontarsi, cercando di imbastire gioco sino alla fine. Così la quinta sconfitta di fila appare meno pesante. 

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 9^ GIORNATA: UDINESE-JUVENTUS 2-6

Udinese-Juventus 2-6: triplo Khedira espulso Mandzukic, polemiche Var

I bianconeri, in 10' dal 26' per la contestata espulsione di Mandzukic, vanno sotto 1-0 e si fanno riprendere sul 2-2, poi la chiudono. In gol Perica, autogol di Samir, tre volte Khedira, Danilo (irregolare) e Rugani

Risultati immagini per khedira 


Questione di wifi. Quando la connessione non c'è la Juventus fatica, ma basta un giga per farla navigare a velocità supersonica. A Udine la Signora va in svantaggio, poi recupera e fa il 2-1, resta in 10 per un'ora, si fa raggiungere ma rimonta di nuovo e dilaga: finisce con punteggio tennistico nonostante l'inferiorità, con tripletta di Khedira e super Buffon nei momenti di difficoltà. Partita ricca di emozioni alla Dacia Arena, con qualche svista arbitrale ma senza l'intervento della Var. 

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 9^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18


Nella 9^ giornata di Campionato Fantagrumo vicono i primi 5, perdono gli ultimi 5.

Vince ancora il capolista Max: battuta la coppia Costantino/Giuseppe grazie ai gol di Quagliarella e Cornelius.

Dopo due sconfitte, torna a vincere Mimmo, che batte la coppia Gigi/Gianni grazie al gol di Caprari.

E torna a vincere anche la coppia Leonardo/Antonio: battuti Dario/Vito grazie a Rugani, Pjanic e alla doppietta di Inglese.

Vito batte la coppia Rocco/Miky grazie alla tripletta di Khedira, mentre Luigi vince facile contro la coppia Gianluca/Savio in 11 vs 9.

La Generale Andata è guidata sempre da Luigi, davanti a Vito, Mimmo e la coppia Dario/Vito.

Prossimo turno match clou tra
Max vs Rocco/Miky.

Formazioni entro domani (per turno infrasettimanale).

domenica 22 ottobre 2017

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 9^ GIORNATA: NAPOLI-INTER 0-0

Napoli-Inter 0-0: nerazzurri alla pari, decisivi Handanovic e Reina

Tre occasioni clamorose per Sarri (Mertens, Insigne, e... Miranda), due per Spalletti (Borja e Vecino). I nerazzurri escono più forti dallo scontro con la capolista

Risultati immagini per napoli inter 

Finisce con il pareggio auspicato da Allegri la super sfida tra Napoli e Inter, che restano le uniche due squadre imbattute del campionato. Uno 0-0 comunque vibrante in cui i nerazzurri si sono confermati un blocco granitico e hanno cercato di ribattere colpo su colpo contro una capolista che non a caso prima di questa sera aveva sempre segnato e vinto. Insigne stringe i denti e Sarri può schierare il Napoli migliore, con i rientri di Jorginho e Allan rispetto a Manchester. Spalletti invece recupera Joao Mario solo per la panchina e conferma l'undici che ha iniziato il derby, con Borja Valero alto e la coppia Vecino-Gagliardini davanti alla difesa, dove Nagatomo ancora una volta viene preferito a Dalbert.
(da gazzetta.it)

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 9^ GIORNATA: SAMPDORIA-CROTONE 5-0

Sampdoria-Crotone 5-0. Giampaolo fa 4 su 4 in casa

I blucerchiati eguagliano il record di vittorie consecutive in casa dell'anno dello scudetto e volano a quota 17. E martedì c'è l'Inter in trasferta



L'esultanza dei giocatori della Samp. Getty Images

La Sampdoria spazza via il Crotone con facilità, sfruttando alla perfezione la sfida casalinga. A Marassi i blucerchiati hanno vinto in questo avvio di campionato 4 volte su 4, come nell’anno dello scudetto. Giampaolo cambia la sua Samp e azzecca tutte le mosse.
(da gazzetta.it)

venerdì 20 ottobre 2017

Europa League, Milan-Aek 0-0: Montella non esce dalla crisi

Dopo un brutto primo tempo, i rossoneri provano una reazione ma sono fermati dal portiere Anestis. Il Milan resta primo nel girone

 Risultati immagini per milan



Se persino l’aria buona di Europa League comincia a farsi irrespirabile, allora c’è da drizzare le antenne sul serio: qualcuno può ostinarsi ancora a chiamarla “fase di rodaggio”, ma questa è una crisi vera. Il Milan non vince più, nemmeno nella sua comfort zone: lo 0-0 con l’Aek Atene, primo pareggio in stagione, rischia di pesare sul futuro di Vincenzo Montella più delle sconfitte accumulate in serie in campionato. Perché i segnali di capolinea ci sono tutti: il d.s. Mirabelli che parla di “un tempo per ognuno di noi” a pochi minuti dall’inizio e che lascia la tribuna per affiancare il tecnico in panchina nella ripresa; un gioco che non c’è; i primi, assordanti, fischi per capitan Bonucci. Il Diavolo resta in testa al gruppo D, con due punti proprio sui greci (e le distanze che si accorciano con il successo del Rijeka a Vienna), ma la classifica del girone, in questo momento, è l’ultima cosa a cui pensare in casa rossonera.
(da gazzetta.it)

Nizza-Lazio 1-3: Balotelli non basta. Caicedo e Milinkovic regalano la vittoria a Inzaghi

SuperMario spaventa, ma la sua rete non basta. La squadra di Inzaghi vince in rimonta (doppietta di Milinkovic), fa 3 su 3 in Europa e vola in testa al gruppo K

Mister Inzaghi saluta i tifosi. Epa 




Sei su sei. La Lazio passa anche a Nizza, centrando la sesta vittoria in altrettante partite giocate in trasferta tra campionato ed Europa League. Dopo il successo storico sul campo della Juve, altra vittoria che alla Lazio mancava da parecchio tempo. In Francia, in gare di coppa, i biancocelesti non vincevano da 18 anni (ultimo acuto a Marsiglia nel 1999) e, dopo quello, erano arrivate solo sconfitte, a parte il pareggio a Saint-Etienne due anni fa.
(da gazzetta.it)

Europa League, Atalanta-Apollon 3-1: in gol Ilicic, Schembri, Petagna e Freuler

A Reggio Emilia i nerazzurri vanno in vantaggio con Ilicic e subiscono il pari nella ripresa da Schembri. Poi la reazione con Petagna e Freuler: la squadra di Gasp sale a 7 punti

L'esultanza di Josip Ilicic, 29 anni, per la rete del vantaggio. Lapresse



Sette punti in tre partite, due successi casalinghi e vetta della classifica nel girone E di Europa League. È un'Atalanta che vince e convince quella che supera l'Apollon Limassol con il punteggio di 3-1 (gol di Ilicic all'11' del primo tempo mentre nella ripresa vanno a segno Schembri al 14', Petagna al 19' e Freuler al 21'). Risultato che quantifica pienamente la superiorità dei bergamaschi, la cui varietà di opzioni offensive destabilizza l'impianto difensivo costruito dal tecnico Avgousti. E pensare che i ciprioti si erano presentati al Mapei Stadium di Reggio Emilia con l'invidiabile score di una sola partita persa in 13 gare ufficiali giocate tra campionato, qualificazioni e girone di coppa continentale. Ma le cavalcate di Hateboer e Spinazzola sulle corsie esterne, gli inserimenti di Freuler e Cristante, le invenzioni di Gomez e Ilicic, si sono dimostrate più forti anche delle statistiche. 
(da gazzetta.it)

giovedì 19 ottobre 2017

Champions, Chelsea-Roma 3-3. Hazard salva Conte, ma che Dzeko!

Luiz e il belga danno il 2-0 al Chelsea, ma Kolarov e la doppietta del bosniaco ribaltano tutto. Ancora Hazard firma il pari, Blues ancora in testa al girone a+2 su Di Francesco

E' una Roma bella quasi da impazzire. Quasi, perché il colpaccio a Fulham Road è un'idea soltanto accarezzata, sfiorata. Il terzo turno del gruppo C di Champions League regala uno spettacolare 3-3 tra il Chelsea e i giallorossi: partitissima, aperta e piena di ribaltoni. I campioni d'Inghilterra partono forte e poi sudano freddo: a salvare il primato nel girone di Conte ci pensa Hazard, mentre la Roma mantiene i 3 punti sull'Atletico fermato dal Qarabag e resta a -2 dalla vetta.
(da gazzetta.it)
Doppietta per un super Dzeko. Getty Images

Juventus-Sporting 2-1, in Champions decide Mandzukic di testa

Bianconeri sotto per un autogol di Alex Sandro , risponde Pjanic su punizione nel primo tempo, poi il croato sfrutta il gol di Douglas Costa

Calendario alla mano, le svolte di Allegri arrivano dopo Natale. Ma il 2-1 con cui la Juventus ribalta lo Sporting è il primo mattone su cui costruire la stagione. I bianconeri vincono la partita da non sbagliare dopo 84’ di sofferenza, in cui i portoghesi capitalizzano un inizio tremebondo della Juve e resistono perché il gioco espresso dalla Juventus non è ancora entusiasmante. Nella serata in cui Allegri si affida alla vecchia guardia, è decisivo proprio uno dei nuovi, Douglas Costa. L’ex Bayern tocca il primo pallone mettendo sulla testa di Marione Mandzukic il cross del 2-1. Già, proprio Supermario, talmente insostituibile che sarebbe capace di panchinare il Pil della Scandinavia intera se Marotta lo acquistasse sul mercato.
 (da gazzetta.it)
Risultati immagini per juventus

mercoledì 18 ottobre 2017

Champions, Manchester City-Napoli 2-1
Sterling e Jesus in gol, non basta Diawara

Gli uomini di Guardiola dominano per un tempo, poi calano e Sarri la riapre. Mertens sbaglia un rigore alla fine del primo tempo, Insigne si fa male

Vincono i più belli, vincono i più bravi: perché il Manchester City di Guardiola, che si impone 2-1 sul Napoli nel terzo turno del gruppo F (leggi qui la classifica) di Champions League, incanta e concretizza per un tempo e resta in piedi anche quando c'è da soffrire, nella seconda parte della gara, controllando come fanno le grandi squadre. Guardiola batte Sarri: il gap c'è ma la ripresa degli azzurri lascia sperare per il cammino in questa Champions.
(da gazeztta.it) 
Risultati immagini per napoli city

martedì 17 ottobre 2017

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 8^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18

Il rigore sbagliato da Dybala risulta decisivo anche a Fantagrumo: sconfitto il capolista Mimmo da Costantino, che va in rete con Pavoletti e Iago Falque.

Ne approfitta Max, che battendo Vito grazie al gol di SUSO nel derby, vola clamorosamente al primo posto della Classifica Campionato!

Sconfitta di misura anche la coppia Leonardo/Antonio da Rocco/Miky, a dimostrazione dell’equilibrio totale che regna finora in Fantagrumo 2017/18.

Vince invece Luigi contro Dario/Vito, in una gara ricca di reti: per Luigi risultano decisivi i gol di Joao Pedro e Thereau (2), oltre al rigore parato da Strakosha a Dybala.

In 10 e grazie alla tripletta di Icardi la coppia Gigi/Gianni batte Gianluca/Savio e conquista il quarto posto in classifica.

Nella Generale Andata, sorpassa tutti il vincitore della scorsa stagione Luigi, proponendosi di prepotenza come vincitore anche di Fantagrumo 2017/18. A seguire Costantino, Mimmo, Dario e Vito.

Prossimo turno match clou tra
Max vs Costantino

lunedì 16 ottobre 2017

Inter-Milan 3-2: Icardi tripletta da re, decide su rigore al 90'

L'argentino risolve con un rigore nel finale, dopo che Suso e un autogol di Handanovic avevano riportato a galla i rossoneri

Un anno dopo, il derby di Milano ha un padrone. Fra due vizi recenti della stracittadina, il 2-2 e il gol all’ultimo minuto, prevale il secondo. Prevale l’Inter, prevale Icardi, prevale Spalletti che saltella al terzo gol e spedisce il rivale Montella a -10. Il Milan rimonta due volte, mostra un secondo tempo che ribalta la triste faccia del primo, ma si ritrova con gli stessi punti del Chievo. La Curva Sud parlava di stelle da raggiungere attraverso le difficoltà, nella sua coreografia in latino: ma qui il cielo sembra lontanissimo. Le difficoltà no, in effetti ci sono tutte. L’Inter resta invece vicina al Napoli: nel prossimo turno può sfidare per il primo posto la squadra che fa innamorare l’Europa.
(da gazzetta.it)
Risultati immagini per icardi milan

domenica 15 ottobre 2017

Roma-Napoli 0-1, Insigne firma l'ottava vittoria su otto

La squadra di Sarri ancora a punteggio pieno va a +5 sulle seconde: nel finale soffre ma passa


Il Napoli passa anche a Roma grazie ad un gol di Insigne, centra l'ottava vittoria consecutiva e attua la prima fuga del campionato, volando a +5 su Juventus, Lazio e Inter (in attesa del derby milanese). La squadra di Sarri vince la sfida con il grande pragmatismo del primo tempo ed un pizzico di fortuna nella ripresa, quando prima il palo e poi la traversa negano a Fazio e Dzeko il possibile pari. Più in generale la Roma paga però un atteggiamento troppo passivo nei primi 45', con un 4-2-3-1 che non ha mai equilibrato le sorti della contesa. Dall'altra parte, invece, ottimo Koulibaly al centro della difesa e, come al solito, inesauribile Allan in mezzo al campo. 
(da gazzetta.it)

Risultati immagini per roma napoli

Juventus-Lazio 1-2, la doppietta di Immobile rimonta Douglas Costa

Il centravanti della Nazionale negli 8' iniziali della ripresa ribalta il gol di Douglas Costa: Nel recupero palo clamoroso di Dybala che al 96' si fa parare da Strakosha il rigore del pari. Ora il Napoli può scappare

Massimiliano Allegri l’ha ripetuto fino allo sfinimento: la stagione della Juve passa dalla capacità di non perdere la testa. Ecco, con la Lazio l’ha persa completamente, in nove minuti: giusto il tempo di rientrare dall’intervallo e di consegnare uno scontro diretto alla squadra di Simone Inzaghi. Anzi a Immobile che al 2’ e al 9’ del secondo tempo rovescia la Signora, azzera il primo segnale di vita stagionale di Douglas Costa e manda la Juventus sul sul lettino dello psicanalista: il 2-1 incassato allo Stadium è la prima sconfitta casalinga in 41 partite, ci sarà da riflettere parecchio per raddrizzare la rotta. Il rigore sbagliato da Dybala, il secondo di fila, al 96' avrebbe cambiato il risultato, ma non la sostanza. Strakosha lo para e manda in orbita Simone Inzaghi, stratega sopraffino: vincere qui significa poter arrivare ovunque o quasi.
(da gazzetta.it)

Risultati immagini per juventus lazio

martedì 3 ottobre 2017

I GLADIATORI-LIONS 17-15



Indisponibili:  VitoM, AntonioC, Raffaele, PasqualeT
Indisponibili storici: GiuseppeP, VitoB, VincenzoR, MimmoM, DonatoD, Nichi, Michy, Massimo, VitoC, DonatoF, VitoE, MimmoZ, Marco, FrancescoD, Michelangelo

 Gara iniziata alle 19:10 e terminata alle 20:30
Lions subito avanti e che mantengono il vantaggio fino al 5-8. I Gladiatori raggiungono per laprima volta il pareggio sull'8-8 e mantengono il pareggio fino al 14-14. Nel finale però i "reds" allungano e riescono a vincere 17-15.
Migliori de I Gladiatori: Fabrizio e AntonioB
Migliori dei Lions: Ferdinando e Vincenzo
VITTORIE DE I GLADIATORI: 108 (351 punti)
VITTORIE DEI RESET/LIONS:  158 (482 punti)
PAREGGI: 31
GOL DE I GLADIATORI: 4608
GOL DEI RESET/LIONS: 4986

lunedì 2 ottobre 2017

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 7^ GIORNATA: NAPOLI-CAGLIARI 3-0

Napoli-Cagliari 3-0: Hamsik, Mertens e Koulibaly. Sarri fa sette su sette

Continua la corsa a punteggio pieno degli azzurri, che piegano il Cagliari senza troppi problemi. Si sblocca il capitano



Mertnes festeggia il 2-0. Afp

Un gol è per sempre, almeno lo è quello che Hamsik ha segnato dopo quattro minuti al Cagliari su assist (sontuoso) di Mertens perché si tratta del numero 116 in maglia azzurra, uno in più di Maradona. Per il capitano una rete speciale che ha scacciato via un periodo difficile, per il Napoli una partita subito in discesa ed il settimo successo in altrettante partite di campionato. Troppo tenero il Cagliari (che ha perso Sau poco dopo la mezz'ora) per impensierire la squadra di Sarri, capace di mettere in fila dodici successi tra lo scorso anno e quello in corso. Un cammino che lascia presagire una stagione da sogno per gli azzurri.
(da gazzetta.it)

 

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 7^ GIORNATA: ATALANTA-JUVENTUS 2-2

Atalanta-Juventus 2-2: Caldara e Cristante rimontano, Dybala sbaglia rigore

Succede di tutto: 2-0 Juve con Bernardeschi e Higuain, poi segnano Caldara e Cristante, prima dell'errore dal dischetto della Joya


Cristante festeggiato dopo il 2-2. LaPresse

Atalanta-Juventus è come un grande romanzo popolare in cui trovi un po' di tutto: l'esordio con gol di Bernardeschi, la conferma di Higuain, i dispetti del promesso sposo (Caldara) e dell'ex amico (Cristante lanciato al Milan da Allegri), due interventi della Var (uno contro e uno pro i bianconeri) e un rigore sbagliato (da Dybala). Finisce 2-2, con la Signora che ferma a 6 la sua striscia di vittorie di fila all'esordio, perdendo la vetta, e con tanti complimenti alla squadra sfrontata di Gasperini, che si conferma bestia nera dei bianconeri.
(da gazzetta.it)

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 7^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18

Prima sconfitta stagionale per il capolista Mimmo: vince Max grazie a Mertens, ma soprattutto grazie al rigore che Dybala si fa parare.

Non ne approfitta Vito, che viene sconfitto dalla coppia Leonardo/Antonio e dal loro Higuain, giocando in inferiorità numerica. Con 10 punti aggiungono Mimmo in vetta.

Stravince e sale al quinto posto la coppia Dario/Vito, che batte Gigi/Gianni con Parolo (2), Pazzini, Koulibaly e Immobile.

Bella gara e ricca di gol tra Gianluca/Savio e Costantino/Giuseppe. La spunta la coppia Gianluca/Savio grazie ai gol di Hamsik, Bernardeschi, Simeone e Maxi Lopez (2), per la loro prima vittoria stagionale.
 
Luigi batte la coppia Rocco/Miky, che lascia EpicBrozo in panchina.


Nella Generale Andata, guida sempre Mimmo, ma viene raggiunto da Luigi. A seguire Vito e la coppia Costantino/Giuseppe.

Dopo la pausa nazionale, si riprenderà con il match clou tra
Mimmo vs Costantino/Giuseppe

giovedì 28 settembre 2017

Champions, Qarabag-Roma 1-2: Manolas e Dzeko in gol, ma i giallorossi non brillano

A Baku i giallorossi centrano i 3 punti col minimo sindacale: il Qarabag segna con Pedro Henrique dopo il doppio vantaggio degli ospiti e sfiora il pari nel finale

Missione compiuta. La Roma, anche se troppo col fiatone, torna centrare quella vittoria in trasferta in Champions League che le mancava dal 3 novembre 2010. Lo fa battendo per 1-2 il Qarabag grazie alle reti di Manolas, Dzeko, seguito poi dal gol di Henrique. 
(da gazzetta.it)
 
 

Champions, Juventus-Olympiacos 2-0: Higuain entra e segna, poi Mandzukic

Il Pipita entra nella ripresa e dopo 9' sblocca una gara complicata, poi Mandzukic chiude i conti

Nel segno del Pipita. Non è serata da "fiuu" come tre anni fa, quando al primo anno di Juventus Massimiliano Allegri vinse 3-2 in rimonta contro l'Olympiacos e il tecnico s'inventò il fortunato hashtag, ma se la Signora può tirare un sospiro di sollievo il merito è di Gonzalo Higuain. Il Pipita entra e segna, sbloccando una partita che si stava incancrenendo. Ritrova il gol, apre la strada alla vittoria bianconera, la prima in Champions in questa stagione (annata iniziata con lo 0-3 di Barcellona) e si sbarazza di critiche e polemiche. Vincere è un obbligo, aveva detto Allegri alla vigilia, ma non è stato così semplice, nonostante l'abbordabile avversario, con un nuovo allenatore in panchina (Lemonis). 
(da gazzetta.it)

mercoledì 27 settembre 2017

Champions, Napoli-Feyenoord 3-1: Insigne, Mertens e Callejon in gol. Reina para un rigore

Al San Paolo gli azzurri centrano la prima vittoria nel gruppo F : segnano i tre attaccanti e il portiere è determinante sul 2-0, nel recupero Amrabat trova la rete per gli olandesi 

 

Missione compiuta: battere il Feyenoord era fondamentale per il Napoli dopo il k.o. nel primo turno di Champions con lo Shakhtar. Farlo senza sudare le proverbiali sette camicie è stato parimenti importante perché se la stagione sarà lunga come tutti si augurano da queste parti è meglio gestire le energie. Gli azzurri ci sono riusciti grazie al loro tridente tascabile (tutto a segno nella prima senza Milik), ad un saggio possesso palla e complice un avversario oggettivamente di valore non eccelso, che ha pure sbagliato un rigore con Toornstra prima di accorciare il risultato sul gong con Amrabat. 
(da gazzetta.it)

martedì 26 settembre 2017

I GLADIATORI-LIONS 17-16




Indisponibili:  VitoM, AntonioC, AntonioB, Gianvito, GiuseppeF, NicolaA, VincenzoA
Indisponibili storici: GiuseppeP, VitoB, VincenzoR, MimmoM, DonatoD, Nichi, Michy, Massimo, VitoC, DonatoF, VitoE, MimmoZ, Marco, FrancescoD, Michelangelo
VITTORIE DE I GLADIATORI: 107 (348 punti)
VITTORIE DEI RESET/LIONS:  158 (482 punti)
PAREGGI: 31
GOL DE I GLADIATORI: 4591
GOL DEI RESET/LIONS: 4971

lunedì 25 settembre 2017

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 6^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18

Vince ancora il capolista Mimmo, battendo Gianluca/Savio grazie ai gol di Dybala (2) e Chiesa.

Giornata di grazia per Vito, che stravince contro Luigi e fa anche il nuovo record provvisorio di 88,5 grazie ai gol di Alex Sandro, Viviani, Callejon e El Shaarawy (2).

Conferma il terzo posto in classifica la coppia Leonardo/Antonio, che batte Max con Pjanic e Inglese.

Prima vittoria stagionale per la coppia Costantino/Giuseppe contro Dario e vittoria di Gigi/Gianni di misura contro la coppia Rocco/Miky.

Nella Generale Andata guida ancora Mimmo, ma Vito recupera su tutti e si candida per la vittoria finale!!

Prossimo turno match clou tra
Mimmo vs Max

domenica 24 settembre 2017

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 6^ GIORNATA: JUVENTUS-TORINO 4-0

Juventus-Torino 4-0, doppio Dybala, Pjanic e Alex Sandro show nel derby. Baselli rosso

La squadra di Allegri centra nella stracittadina la sesta vittoria su sei e tiene il passo del Napoli

 


Chissà se Paulo Dybala e Daniele Baselli sono fan di Eddie Murphy. Di certo dopo il derby dell’Allianz Stadium, che premia la Juve con comodissimo 4-0, più che per “Una poltrona per due” sarebbero stati perfetti per il casting di “Un derby per due”. La Joya si prende la copertina, col gol che spezza l’equilibrio dopo 16’ e la carezza da poker del recupero. L’ex atalantino finisce dietro la lavagna dopo 24’ da incubo: prima perde il contrasto con calamita Matuidi che porterà al primo gol di Dybala, poi entra in maniera folle su Pjanic. Imperdonabile che con già un’ammonizione sulle spalle si rischi un intervento del genere. Risultato: partita finita al netto del timbro d’autore di Mire Pjanic in chiusura di primo tempo. 
(da gazzetta.it)
 
 

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 6^ GIORNATA: SPAL-NAPOLI 2-3

Spal-Napoli 2-3: Sarri ringrazia Ghoulam

I partenopei faticano più del previsto per superare la squadra di Semplici, che vanno in vantaggio con Schiattarella, poi Insigne e Callejon rimontano. Il 2-2 è di Viviani su punizione. Il gol decisivo del franco-algerino a 8' dalla fine


 

C’è ancor il Napoli, lassù. Diciotto punti, sesta vittoria e record di vittorie consecutive in campionato. Ci ha provato, la Spal, ma alla fine ha dovuto cedere alla gran voglia napoletana di volere i tre punti, fino in fondo. Insigne, Callejon e Ghoulam hanno infiammato la curva riservata ai tifosi azzurri, con le loro prodezze, mentre c’è stata grande apprensione per l’infortunio occorso a Milik sul finire della gara: gli si è girato il ginocchio destro ed è dovuto uscire. A ottobre scorso venne operato al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.
(da gazzetta.it) 

VOTI UFFICIALI FANTACALCIO 2017/18, 6^ GIORNATA: ROMA-UDINESE 3-1

Roma-Udinese 3-1: Dzeko ed El Shaarawy in gol

Nell'anticipo il bosniaco apre le danze prima della doppietta di El Shaarawy. Primo errore dal dischetto in A per Perotti, Larsen segna il gol della bandiera. Roma a quota 12, friulani ancora k.o., il quinto nelle prime sei giornate




La Roma incassa la terza vittoria consecutiva e prosegue nella sua scalata alle posizioni che contano. Partita chiusa nel primo tempo, dove i giallorossi hanno messo in mostra qualità e spessore, con un El Shaarawy decisivo non solo per la doppietta ma anche perché dentro la partita in ogni situazione tattica. Delneri, invece, sbaglia assetto nel primo tempo, per poi riequilibrare la squadra nella ripresa con gli inserimenti di Fofana e Pezzella. Ma non basta, anche se la Roma nella ripresa rallenta, risparmiando risorse ed energie in vista della Champions.
(da gazzetta.it) 


giovedì 21 settembre 2017

Lazio-Napoli 1-4: De Vrij illude, poi Koulibaly, Callejon, Mertens e Jorginho

Inzaghi perde Bastos, De Vrij e Basta per infortunio, il big match cambia volto nella ripresa. Sarri in vetta con la Juve

La Lazio illude e si illude fino all'intervallo, poi nella ripresa irrompe il super Napoli e i giochi finiscono in un quarto d'ora. La banda di Sarri sbanca 4-1 pure l'Olimpico laziale e resta in vetta alla classifica di Serie A a punteggio pieno assieme alla Juve. Vittoria larga, ma non è stata una passeggiata per Hamsik e compagni. Anzi, fino a metà gara, era stata la Lazio a far vedere le cose migliori e ad andare meritatamente in vantaggio all'intervallo. Ma alla distanza la classe e i perfetti meccanismi di gioco della squadra campana sono venuti a galla, piegando anche una Lazio che , fin qui, non aveva mai perso tra campionato e coppe. Fondamentali, per l'esito della gara, anche gli infortuni a catena che hanno decimato la già precaria difesa laziale. Già privo dell'infortunato Wallace, Inzaghi ha perso dopo una ventina di minuti Bastos, quindi De Vrij alla fine del primo tempo e infine Basta nel corso della ripresa (l'uscita del serbo ha lasciato la Lazio in dieci, quando si era già sul 3-1, perché Inzaghi aveva esaurito i cambi).
(da gazzetta.it)
 
 

Juventus-Fiorentina 1-0: decide il gol di Mandzukic

In avvio di ripresa assist di Cuadrado per il croato, poi i bianconeri non rischiano quasi mai. Espulso Badelj

La Juve è solo Dybala. La Juve quest'anno segna tanto ma in difesa concede troppo. E così l'1-o sulla Fiorentina, oltre che per confezionare la quinta vittoria su 5 partite, serve anche a zittire i sussurri di chi aveva criticato l'inizio di stagione della squadra di Allegri.
(da gazzetta.it)
 
 

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 5^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18

Il turno infrasettimanale si chiude ancora con una vittoria del capolista Real Mimmo, che batte Dario/Vito grazie ai gol di Ilicic, Petagna e Lasagna. 

Sale al secondo posto solitario Vito, che vince contro Gigi/Gianni di Belotti, Caldara e Callejon. 

Terzo posto per la coppia Rocco/Miki, che vincono contro Costantino/Giuseppe con le reti di Laxalt e Gomez (2). 

Fermato sul pareggio Max dalla coppia Gianluca/Savio, mentre per Luigi prima vittoria stagionale contro Leonardo/Antonio grazie ai gol di Mandzukic e Dzeko (2). 

Nella Generale Andata guida sempre Mimmo, seguito da Rocco/Miky, Luigi e Vito. 

Nel prossimo turno match clou tra Mimmo vs Gianluca/Savio.

martedì 19 settembre 2017

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 4^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18

Termina in parità il big match di giornata fa Mimmo e Rocco/Miky: sfida a suon di gol e di VAR, ma il risultato finale è un punto a testa!

Sconfitta l'altra capolista, Gigi/Gianni, dalla coppia Leonardo/Antonio: decisivo il gol di Allan.

Raggiungono Mimmo e Leonardo/Antonio in testa alla classifica anche Max (che batte Luigi grazie al suo ex Mertens, lasciandolo a zero punti in classifica) e Dario/Vito (che Gianluca/Savio grazie a Pezzella e al solito Immobile).

Prima vittoria stagionale per Vito, che batte di misura Costantino/Giuseppe grazie a Belotti e a Callejon.

Nella Generale Andata, guida sempre Mimmo, seguito da Max, Rocco/Miky e Vito.

Prossimo turno match clou
Mimmo vs Dario.

Formazioni entro martedì ore 20:30.

venerdì 15 settembre 2017

Europa League, Vitesse-Lazio 2-3: Murgia firma la rimonta

Due volte in svantaggio, i biancocelesti vincono nella ripresa grazie alle reti di Immobile (entrato dalla panchina) e del giovane classe '96. Di Parolo il gol del momentaneo pari dopo l'1-0 di Matavz


 

Con una vittoria la Lazio festeggia il ritorno in Europa League dopo una stagione. La squadra di Inzaghi ha il merito di riprendersi con orgoglio dopo essere andata per due volte in svantaggio. Parolo, Immobile e Murgia siglano il successo sul campo del Vitesse. Anche in Olanda conferma il suo gran momento Ciro Immobile che parte dalla panchina e poi guida la riscossa, segnando il suo ottavo gol (uno in Nazionale) in questo avvio di stagione. Prova di gran valore dei biancocelesti in una gara rivelatasi piena di difficoltà. La svolta nella ripresa, che ha espresso la maggiore autorevolezza dei biancocelesti, giunti ad Arnhem al quarto successo nelle cinque gare stagionali disputate. Come nella Supercoppa, decisivo Alessandro Murgia, anche in questa occasione per siglare il terzo gol.
(da gazzetta.it)

Austria Vienna-Milan 1-5: André Silva fa tripletta, in gol anche Calhanoglu e Suso

Tutto facile per i rossoneri al debutto nella fase a gironi di Europa League: il portoghese si scatena, il turco segna e firma due assist. Borkovic a segno per i padroni di casa


 


Dimenticata no, non sarebbe possibile. E nemmeno giusto. Ma almeno un po’ annacquata, questo sì. Il Milan riscatta la figuraccia di Roma prendendosi il palcoscenico al primo atto della fase a gironi di Europa League: Austria Vienna, nobile decaduta del calcio austriaco sepolta sotto cinque gol dai rossoneri che, ispirati da un Calhanoglu in serata di grazia e dall’infallibilità di André Silva, sottoporta sono stati chirurgici: niente sprechi e molta, moltissima sostanza. Poi, è chiaro, una grossa mano l’ha data il valore dell’avversario, che si è mantenuto sul livello dei turni preliminari: molto basso. Ma non è il caso di fare gli schizzinosi: serviva una prova di sostanza e di convinzione per ripartire dopo la Lazio, e questa è arrivata. Di certo non è colpa dei rossoneri se i sorteggi hanno messo sul cammino avversari morbidi morbidi.

Europa League, Atalanta-Everton 3-0: gol di Masiello, Gomez e Cristante

La squadra di Gasperini domina nel giorno del suo ritorno nelle Coppe: segnano Masiello, Gomez e Cristante

 

C’è un nonno, sotto la tribuna stampa, che mette a dura prova la sua schiena: il nipotino, vestito con la maglia del Papu, gli salta in braccio (con rincorsa) a ogni gol bergamasco. Una, due, tre volte. Atalanta 3, Everton zero. L’Everton di sua maestà Wayne Rooney, l’uomo che ha vinto la Champions e il Mondiale per club, il top scorer ogni epoca della nazionale inglese. C’è, Wazza. Ma deve barcamenarsi tra le fauci nerazzurre di una Dea affamata, che fa un sol boccone dei molli Toffees di Liverpool. Ventisei anni dopo l’ultima apparizione oltre confine, l’Atalanta torna e lo fa da top team: il gruppo E di Europa League comincia nel migliore dei modi, grazie anche all’Apollon che ferma il Lione. 
(da gazzetta.it)

mercoledì 13 settembre 2017

Barcellona-Juventus 3-0: Messi spaziale, i bianconeri durano 45'

Ter Stegen salva i blaugrana, poi sul finire di primo tempo il fuoriclasse argentino segna e la squadra di Allegri sparisce. Nella ripresa Rakitic e ancora Messi chiudono i conti

 



Il Barca si vendica, la Juventus affonda e Leo Messi è il re della serata. Dopo il 4-1 di Cardiff contro il Real Madrid nella finale di Champions, la Signora riparte in Europa da un 3-0 spietato a casa di un'altra spagnola. In primavera allo Stadium era finita 3-0 per la Juventus e dopo lo 0-0 dell'andata il Barcellona era stato eliminato. Stavolta è un'altra storia, perché Messi fa la differenza, segnando lui una doppietta e mettendo il piede anche nel 2-0 di Rakitic. Non è una partita decisiva, ha ripetuto Allegri alla vigilia, visto che siamo nella fase a gironi, ma prendere tre schiaffoni in Europa non è mai cosa bella e deve far riflettere. 
(da gazzetta.it)

Champions, Roma-Atletico Madrid 0-0: Alisson para tutto, Simeone non passa

Gli spagnoli sfiorano il gol più volte e Di Francesco ringrazia il portiere brasiliano, che salva il risultato. I giallorossi recriminano per due episodi dubbi, ma per l'abitro non c'è rigore

Risultati immagini per alisson atletico madrid 

Il ritorno della Roma in Champions è in chiaroscuro, con la squadra di Di Francesco che ferma sullo 0-0 l'Atletico Madrid ma porta a casa il punto solo grazie ad uno strepitoso Alisson, autore di almeno 5 parate fondamentali. Eppure il primo tempo era stato equilibrato, con i giallorossi capaci anche di tenere testa agli spagnoli. Poi, nella ripresa, è stato un assedio, con la Roma rannicchiata su se stessa e l'Atletico a menare le danze a caccia del gol-vittoria. I giallorossi, però, reclamano per un rigore netto non concesso e per un altro assai dubbio, entrambi su spunti di Perotti, il migliore dei giallorossi (dopo Alisson). 
(da gazzetta.it)

lunedì 11 settembre 2017

FANTAGRUMO 2017/18: RISULTATI 3^ GIORNATA



http://leghe.fantagazzetta.com/fantagrumo-2017-18

Dopo la 1^ giornata di Fantagrumo 2017/18,
che coincide con la 3^ di Serie A,
abbiamo già due squadre in fuga.

Si tratta di Gigi/Giovanni che hanno battuto il campione in carica Luigi
grazie alle reti di Zielinski e Icardi,
e di Mimmo, che ha battuto Vito,
con le reti di Dybala, Astori e Petagna.

Terminano in parità invece tutte le altre gare,
segnalando che Dario nonostante la tripletta di Immobile
non ha battuto Max, che si è difeso con Cornelius e Mertens.
 
Nel prossimo turno match clou tra
Mimmo vs Rocco/Miky.

mercoledì 14 giugno 2017

BUONE VACANZE DA FANTAGRUMO & REDAZIONE ON LINE NETWORK



L'aggiornamento del sito e del blog riprenderanno dopo le vacanze.

BUONA ESTATE A TUTTI!

domenica 4 giugno 2017

Champions: Juve, svanisce il sogno. Il Real di Ronaldo campione d'Europa: 4-1

Niente Triplete a Cardiff: il Madrid vince 4-1 con doppietta di CR7 e gol di Casemiro e Asensio, inutile la rovesciata di Mandzukic. Per i bianconeri è la settima finale persa

 



Un’altra pugnalata al cuore. Un’altra tacca sul muro delle sconfitte di una prigione europea che sembra dire “fine pena mai”. Così vicini alla gioia liberatoria, così respinti nel profondo pozzo della depressione da finali perse. Sono sette, sono cinque di fila: Allegri può anche contare quelle giocate, per cacciare via la negatività, ma stasera non gli andrà dietro nessuno. La Juve perde 4-1 contro un Real che invece, visto da Torino, è il suo "odioso" opposto. Animali da finali, vincenti nati col ciuffo in ordine e i muscoli scolpiti di Cristiano Ronaldo: 2 gol stasera, 12 nel torneo, terza finale timbrata. Come lui, nessuno nell’era moderna. Meglio di lui solo Di Stefano, altro madridista.
(da gazzetta.it)

Piazza San Carlo, un petardo ed è caos: 1000 feriti, 8 gravi, bimbo gravissimo

Migliaia di persone sono scappate a causa di due boati fortissimi e ravvicinati. Sarebbero 8 i feriti gravi, in particolare un bimbo di 7 anni e mezzo, schiacciato dalla folla e ora in rianimazione

 


Una festa trasformata in una notte di paura. I tanti tifosi della Juventus (circa 30.000) assiepati in piazza San Carlo a Torino per assistere alla finale di Champions League dal maxischermo appositamente allestito, hanno vissuto minuti di puro terrore: un boato, la paura di una bomba, il fuggi fuggi. Alla fine i feriti sono più di 1000, 8 gravi si un bimbo di 7 anni e mezzo sarebbe in codice rosso. 
(da gazzetta.it)

Champions League, la maledizione di Buffon: "Tutti gli episodi contro di noi..."

Groppo in gola per il capitano bianconero: è l'unico trionfo che gli manca: "Un bellissimo tempo, avevamo messo alle corde il Real Madrid, forse siamo andati fuori giri"




Provaci ancora Gigi. Adesso che sembra impossibile, adesso che resta una sola fiche da giocare, quella della prossima stagione. Credici adesso, contro ogni senso logico, contro ogni sospetto dell’esistenza di una maledizione. Quella che lo tiene lontano da quella coppa, ma non dalla storia del calcio (lì ci è già entrato).
(da gazeztta.it)

Juventus-Real Madrid, Dybala e Higuain spariti, che black-out per la BBC

La difesa ha incassato più gol in finale che nell'intera Champions League, Cuadrado entra e si fa cacciare, Marchisio non riesce a dare la scossa, Allegri neanche

 


Dimenticate il 1998, il gol di Mijatovic in fuorigioco e le polemiche. Diciannove anni dopo la dodicesima Champions del Madrid è del tutto meritata. Dopo un primo tempo almeno alla pari, la Juve è sparita. Le sono mancati alcuni degli uomini presi per fare la differenza proprio in queste partite. Non bastano 45’ orripilanti, anche se sono i più importanti dell’anno, a buttare tutto. Anche perché la settima sconfitta in una finale europea arriva per un mano di un Real di fenomeni. Ma più di qualcosa e qualcuno non hanno funzionato.


 (da gazzetta.it)

lunedì 29 maggio 2017

Monaco, parata Ferrari! Trionfa Vettel, poi Raikkonen. Podio Ricciardo

Doppietta rossa a Montecarlo col tedesco che vince davanti a Kimi con sorpasso al cambio gomme. Terzo l'australiano della Red Bull. Male le Mercedes con Bottas solo 4° beffato pure lui al pit stop e Hamilton 7°




Un lungo monologo Ferrari, 16 anni dopo l’ultimo successo rosso a Montecarlo con Michal Schumacher nel 2001. La SF70H di Sebastian Vettel vince il GP di Monaco grazie al successo numero 45 in carriera (e terzo stagionale) per il tedesco, che legittima nella seconda parte di gara una corsa sempre all’attacco del compagno Kimi Raikkonen, secondo all’arrivo. In questo modo Seb aumenta il suo vantaggio in classifica su Lewis Hamilton, settimo al traguardo dopo la disastrosa qualifica di ieri, che ora sale a 25 punti (129 contro 104). Terzo Daniel Ricciardo, che legittima il suo quinto posto nella generale e sale a quota 52, dietro allo stesso Raikkonen (67) e a Bottas (75). Il finlandese della Ferrari era partito subito fortissimo tenendo dietro a Seb ed a Valtteri Bottas (quarto), che ha provato invano ad infilarsi al via fra i due ferraristi, tenendosi però alle spalle la coppia Verstappen-Ricciardo.
(da gazzetta.it)

Dumoulin re del Giro 100. Quintana 2° Nibali 3°

Nella crono finale da Monza a Milano l'olandese chiude alle spalle del connazionale Van Emden rimontando i rivali e conquistando così la sua prima Corsa Rosa. Il colombiano precede il siciliano sul podio per soli 9". Pinot 4° e Zakarin 5°

 


Più forte del tempo, degli avversari e della pressione di un pronostico che lo voleva favorito assoluto alla vigilia dell'ultima prova, Tom Dumoulin chiude 2° nella cronometro decisiva - Monza-Milano, 29.3 km, 21ª e ultima tappa di questa edizione - conquistando così il Giro d'Italia del centenario, che è anche il suo primo trionfo in carriera in un grande giro. Niente da fare per Quintana, Nibali e Pinot, diretti avversari rimasti in gara fino all'ultimo nella corsa al Trofeo Senza Fine: dopo più di tre settimane serratissime e tiratissime, però, è Tom Dumoulin il nuovo re in rosa. Il colombiano della Movistar paga 1'24" nella prova contro il tempo di oggi e vede così cancellato il vantaggio di 53" con cui si presentava sul rivale, chiudendo al 2° posto il suo Giro. La rimonta di Vincenzo Nibali nella generale si ferma a soli 9" da Quintana: il siciliano centra il podio rosa al termine di una tappa gagliarda. Non convincente la frazione di Pinot, annunciato come uno degli outsider più insidiosi in questa crono e invece crollato a 1'27" dal 33'23" di Dumoulin. Medaglia di legno per lui davanti al russo Zakarin, 5°, e a Domenico Pozzovivo, 6°.
CLASSIFICA generale — 1. Tom DUMOULIN (Ola, Sunweb) 90h34'54"; 2. Quintana (Col, Movistar) a 31"; 3. Nibali (Bahrain-Merida) a 40"; 4. Pinot (Fra) a 1'17"; 5. Zakarin (Rus) a 1'56"; 6. Pozzovivo a 3'11"; 7. Mollema (Ola) a 3'41"; 8. Jungels (Lus) a 7'04"; 9. Yates (Gb) a 8'10"; 10. Formolo a 15'17".
Le altre maglieMaglia Ciclamino: Fernando GAVIRIA (Col, Quick-Step Floors). Maglia azzurra: Mikel LANDA (Spa, Team Sky). Maglia bianca: Bob JUNGELS (Lus, Quick-Step Floors).
il vincitore di tappa — A conquistare la tappa un altro olandese, Jon Van Emden (Team Lotto Nl-Jumbo), giunto primo sul traguardo con il tempo finale di 33'08", a oltre 53km/h di media. Van Emden è stato campione nazionale di specialità nel 2010 e al Sagrantino era giunto 8° sul traguardo.
La classifica di tappa: 1. Jos VAN EMDEN (Ola, Lotto Nl-Jumbo) in 33'08"; 2. Dumoulin (Ola, Sunweb) a 15", 3. Quinziato (Bmc) a 27"; 4. Kiryenka a 31"; 5. Rosskopf a 35"; 6. Barta a 39"; 7. Preidler a 51"; 8. Jungels a 54"; 9. Tratnik a 56"; 10. Amador a 1'02".

 Gasport